La pulizia del rubinetto è fondamentale per il suo buon funzionamento, ma anche per una questione estetica. Col passare del tempo, l’accumulo di calcare e minerali può rendere il rubinetto opaco e pieno di macchie bianche.

Sebbene esistano tantissimi prodotti chimici per pulire il rubinetto, è meglio adottare soluzioni naturali che non hanno alcun rischio per la nostra salute e per l’ambiente e che al tempo stesso sono capaci di disinfettare e fare brillare un rubinetto ormai opaco.

Per il primo trucco per pulire un rubinetto opaco che ti suggeriamo hai bisogno solo di un po’ di farina e di un panno pulito.

Pulisci il rubinetto con un panno asciutto per togliere la sporcizia superficiale, poi spargi della farina su tutta la superficie e lascia agire per 10 minuti.

Infine, con un altro panno asciutto pulisci bene fino a rimuovere qualsiasi traccia di calcare. Il tuo rubinetto sarà così pulito e lucidissimo.

Il secondo trucco è forse quello più noto, e consiste nello strofinare un limone tagliato a metà direttamente sulla parte metallica del rubinetto.

Oltre ad essere un buon disinfettante, il limone è efficacissimo contro il calcare. Una volta finito, risciacqua il rubinetto con acqua tiepida e asciuga bene con un panno pulito.

Il terzo e ultimo trucco per la pulizia del rubinetto è quello più completo, in quanto ci permette di pulire bene anche l’aeratore e favorire quindi lo scorrere dell’acqua.

Comincia con lo svitare l’aeratore e metterlo in un bicchiere. Versa un po’ di aceto e del bicarbonato e attendi che finisca la reazione effervescente, poi usa uno spazzolino per pulirlo a fondo, risciacqualo e asciugalo.

Spargi quindi del bicarbonato di sodio sul rubinetto e versaci un po’ di aceto. Dopo due minuti strofina bene con uno spazzolino e, infine, usa un panno pulito per rimuovere i residui e asciugare.