L’eccesso di umidità, una scarsa ventilazione e magari delle perdite di acqua possono portare alla comparsa della fastidiosissima muffa sui muri, che si presenta sotto forma di macchie nere difficili da eliminare.

La muffa sui muri non è solo brutta, ma è anche pericolosa sia per la struttura della casa che per la nostra salute. Sono tantissime le condizioni di salute associate all’inalazione delle spore della muffa.

Le macchie nere e verdastre di muffa hanno un odore forte e penetrante. Rilasciano delle micotossine che causano malattie respiratorie, allergie o problemi di asma.

Per fortuna esistono dei metodi veloci e poco costosi per eliminare la muffa dalle pareti di casa, particolarmente efficaci quando le macchie sono recenti. Se le macchie sono presenti da tanto tempo, potrebbe essere necessario chiamare un professionista.

Aceto bianco

Versa 250 ml di aceto bianco in una bottiglia dotata di diffusore spray. Spruzza direttamente sulle macchie di muffa e attendi circa 5 minuti.

Successivamente strofina con un panno pulito. Se la macchia non viene via, prova ad applicare varie volte.

Olio di albero del tè

Diluisci un cucchiai di olio essenziale di albero del tè in mezzo litro d’acqua. Versa in una bottiglia spray e spruzza sulle macchie. Dopo circa 5 minuti, strofina sulle macchie con uno spazzolino fino a farle scomparire.

Infine, pulisci il muro con un panno di microfibra o cotone e lascia asciugare.

Percarbonato di sodio

Versa 3 cucchiai di percarbonato di sodio in mezzo litro d’acqua tiepida e mescola bene fino a farlo sciogliere perfettamente.

Versa la soluzione in una bottiglia dotata di diffusore spray e spruzza sulle aree colpite da muffa. Risciacqua dopo 5 minuti e, infine, pulisci con un panno pulito.

Ricorda di indossare guanti e mascherine quando devi lavorare sulle macchie di muffa. Scegli il metodo che più fa per te e prova a disfarti delle macchie di muffa per sempre.